Con l’arrivo di un figlio si inizia a fare la lista di cose necessarie: culla, passeggino, vestitini, box, girello, baby monitor e molto  altro ancora. Tutte cose indispensabili e sicuramente molto utili. Una cosa che risulta molto necessaria ai neo genitori è il baby monitor. Il suo uso è indispensabile in quanto aiuta i genitori a monitorare i bambini che si trovano nella loro stanzetta, sia di giorno che di notte.

Il baby monitor è un dispositivo molto semplice e può essere composta da telecamere o semplicemente da un microfono. Questo va messo nella culletta in cui il proprio figlio dorme, in modo da riuscire a tenerlo sempre sotto controllo in qualsiasi momento.

In questo modo, una mamma può pulire un’altra stanza, mentre il piccolo dorme, assicurandosi così che stia bene. La sua utilità aumenta soprattutto di notte in quanto si ha la possibilità di intervenire in modo immediato in caso di risvegli improvvisi.

I baby monitor sono composti da due oggetti. Il primo apparecchio, dotato di telecamera e/o microfono, va posizionato vicino al bambino; il secondo è un display in grado di riprodurre sia le immagini che il suono raccolto dal primo dispositivo.

Attenzione però a controllare il raggio massimo che riporta il dispositivo che si possiede. Questo non è sempre uguale per tutti, ma varia da modello a modello. Alcuni baby monitor sono dotati anche di luce notturna che permette maggiore visibilità ai genitori.

Molti sono i dispositivi in vendita, ma come scegliere tra i migliori baby monitor per controllare il tuo bimbo?

Per prima cosa si dovrà decidere se acquistare un apparecchio in grado di riprodurre solo il suono o anche il video di ciò che accade nella stanza del bambino. Grazie alla possibilità di ascoltare i rumori provenienti dal luogo in cui dorme, si ha la possibilità di accorgersi immediatamente del risveglio del bambino e, grazie ad alcuni prodotti, si ha anche la possibilità di riprodurre dei suoni familiari in grado di tranquillizzare il piccolo. Ma i dispositivi in grado di riprodurre anche il video sono più sicuri e quindi i più scelti.

Un’altra cosa molto importante è quella di posizionare accuratamente entrambi gli oggetti del dispositivo, in modo da avere sempre una buona qualità video o audio. Assicurarsi che non siano troppo distanti l’uno dall’altro e che non vi siano ostacoli per la ricezione del segnale. Con la moderna tecnologia sono stati realizzati anche i baby monitor che si possono connettere direttamente al Wi-Fi ma che hanno un costo più elevato rispetto ai prodotti più classici.

Visto che si tratta di prodotti che vanno inseriti nella culla del bambino, ogni baby monitor deve essere composto da materiali molto resistenti, anallergici e che siano a prova di cadute. È molto importante che si tratti di materiali buoni visto che questi sono a stretto contatto con il proprio piccolo.

Non vi resta che scegliere il dispositivo più adatto a voi e alle vostre esigenze per tenere il bambino sempre sotto controllo, soprattutto quando dorme.

Lascia un commento