Al termine delle feste natalizie, che si vanno a concludere con l’Epifania, arriva il periodo che i bambini tanto adorano. Si tratta del carnevale. Questa festività ha inizio nel giovedì della seconda settimana di febbraio e va a chiudersi con il celebre martedì grasso.

I bambini apprezza o questa festività, non solo per i 3 giorni di vacanza scolastica, bensì anche per la possibilità di poter indossare delle maschere e indossare le vesti del proprio personaggio preferito.
Sono molti i personaggi che si vanno ad impersonare, ad esempio supereroi, personaggi dei cartoni animati fino ad arrivare alle maschere più tradizionali come arlecchino o pulcinella.

Il motivo per cui ci si traveste

La domanda dunque sorge spontanea, quale è la vera ragione per cui si ci va a travestire?
Probabilmente parte tutto dalle antiche tradizioni pagane. Infatti nel momento in cui vi erano i saturnali, che hanno poi dato inizio al carnevale, si andava ad invertire i ruoli. Ad esempio un povero andava ad impersonare un ricco o viceversa. Quindi attraverso travestimenti divertenti si poteva nascondere la propria identità. Aveva tutto un scopo però, sarebbe a dire che si ci poteva dedicare in piena libertà ai piaceri del cibo e del corpo.

Un’altra credenza viene legata alle popolazioni arcaica. Questa popolazione sosteneva che se ci si maschera a gli spiriti defunti sarebbero stati invitati ad arrivare sulla terra.

Quindi il senso del travestimento sta proprio nell’indossare ua maschera assumendo sembianze differenti alle proprie.
Il termine carnevale viene dal latino ‘carmen levare’, e sta ad indicare assenza di carne. Ciò nell’ambito ecclesiastico. Infatti nel medioevo si ci doveva astenersi a mangiare carne sin dal primo giorno di Quaresima.

Detto ciò siamo arrivati nel periodo in cui si corre alla ricerca del costume tanto desiderato dai propri figli. Si corre contro il tempo, perché il vestito che vorrebbe tuo figlio lo vogliono anche altre mille bambini! Molto difficile da trovare insomma.

I travestimenti più belli

Chi non ha tempo o semplicemente non ha tutta la voglia di andare a questa sfrenata ricerca, può più semplicemente creare qualcosa hand made.
Vi andiamo a proporre una semplice ma graziosissima maschera pom pom.

MASCHERA POM-POM

Per poter fare questa maschera occorre avere:
– Cartoncino
– Lana di vari colori o pom pom già fatti
– Colla a caldo o vinavil
– Forbici
– Bucatrice

Su di un cartoncino spesso si va a disegnare con una matita la forma che sarà la base della vostra maschera. Non vi è una forma standard, bensì si può dare libero sfogo alla propria fantasia. Si va dunque a ritagliare questa forma con delle forbici. Alle due estremità si vanno a creare dei piccoli fori in cui successivamente si andrà ad inserire un nastro per poterla indossare. Per procedere con i buchi si va ad usare una bucatrice, in caso non se ne possieda uno si può procedere a fare i fori con la punta delle forbici.

Dopodiché si va a prendere una forchetta. Si fa girare la lana attorno alla forchetta stando attenti di fissarla prima con un nodino. Dopo aver creato una piccola pallina, si va a tagliare un filo di lana che servirà per stringere poi la matassa. Una volta fatto un nodino si va a sfilare lentamente la lana dalla forchetta. Con le forbici poi si vanno a tagliare i fili di lana ad entrambi i lati, in questo modo ne uscirà fuori uno splendido pom pom. Infine con della colla a caldo o vinavil si vanno ad incollare i pom pom lungo tutta la base della maschera. Il risultato finale sarà splendido. Una magnifica maschera morbidosa e colorata, i vostri bimbi ne andranno matti!