Home Salute ⁣ Dislessia e disturbi dell'apprendimento

⁣ Dislessia e disturbi dell’apprendimento

Salute ⁣ Dislessia e disturbi dell'apprendimento

I disturbi che riguardano l’apprendimento appartengono ad un gruppo di disabilità dove si presentano delle difficoltà significative durante l’apprendimento della lettura, del calcolo e della scrittura.

La caratteristica principale di questa categoria è il disturbo che interessa un determinato dominio di abilità necessario per l’apprendimento. Per avere una diagnosi di dislessia non è necessario che il bambino sia colpito da deficit d’intelligenza, problemi psicologici o deficit neurologici.

La dislessia

La dislessia è una disabilità specifica nella sfera dell’apprendimento che è caratterizzata dalla difficoltà di leggere in modo accurato e fluente. Il bambino che soffre di questo disturbo mostra, durante l’inizio del percorso scolastico, difficoltà nel riconoscere le lettere dell’alfabeto, a collegare la corrispondenza tra i segni grafici e quindi difficoltà nel processo di conversone. Questa difficoltà si riflette sull’apprendimento scolastico e sulle attività di tutti  giorni che comprendo il dover leggere dei testi scritti.

La disortografia

La disortografia è un disturbo che riguarda tutto ciò che è nella sfera della scrittura, legata quindi ad ogni aspetto linguistico e consiste nella difficoltà di scrivere nel modo gusto dal punto di vista dell’ortografia. Un bambino che soffre di questo disturbo ha difficoltà nel convertire una parola ascoltandola a voce e quindi non riesce a riconoscere i suoni che creano una parola.

La disgrafia

La disgrafia comprende la difficoltà  di scrivere in modo fluido. Un bambino che soffre di questo disturbo impugna la penna o la matita nel modo sbagliato, non riesce ad utilizzare nel  modo giusto lo spazio presente nel foglio, ha difficoltà nella riproduzione di forme geometriche e nel capire le immagini.

La discalculia

La discalculia è la difficolta nell’operare e comprendere i numeri e quindi nelle difficoltà nell’automatizzare determinati compiti numerici e di calcolo. Il bambino che soffre di questo disturbo presenza difficoltà all’interno della cognizione numerica, nelle procedure di esecuzione e di calcolo.

Come si diagnostica un disturbo dell’apprendimento

Ogni disturbo sopra elencato ha una propria fisionomia anche se spesso vengono associati tra loro. Solo grazie a test specifici si riesce a diagnosticare disturbi come la disgrafia, la dislessia, la discalculia e la disortografia. Ogni test ha il compito di accertare qual è lo stato di apprendimento del funzionamento cognitivo, emotivo e psicologico e dell’apprendimento di abilità strumentali.

Cause del disturbo dell’apprendimento

Le cause dei disturbi non sono da attribuire tutte ad un fattore specifico. Tra queste troviamo i fattori genetici e quelli acquisiti. Secondo i dati, questi tipi di disturbi si presentano spesso associati anche a disturbi comportamentali ed emotivi.

I segnali del disturbi dell’apprendimento

Già a partire dall’ultimo anno di asilo è possibile notare, nei casi in cui questi siano presenti, i problemi di apprendimento nel bambino. Questi campanelli d’allarme possono verificarsi in diversi modi, ossia:

  • identificazione in modo errato dei suoni iniziali e finali delle parole;
  • impugnatura della penna nel modo sbagliato;
  • difficoltà di disegnare o di ricomporre puzzle.

Nella maggior parte dei casi sono i genitori o gli insegnanti a notare queste difficoltà di apprendimento nel bambino.

Come vengono trattati i disturbi dell’apprendimento

Ogni intervento deve essere fatto in base al tipo di disturbo diagnosticato, avvalendosi dell’aiuto di operatori specializzati e di programmi mirati. Ogni terapia cognitiva-comportamentale viene visto come un intervento necessario per la prevenzione di disagi psicologi all’interno del mondo scolastico  e familiare.

Sull’importante tema dei disturbi specifici dell’apprendimento bisogna sempre far riferimento a fonti autorevoli, come l’AID (associazione italiana dislessia) oppure il portale specialistico infodsa.it

 

Redazione Piccolobimbo.ithttps://www.piccolobimbo.it
Piccolobimbo.it è un quotidiano online tutto dedicato alla mamma e al suo bambino.

Cerca nel Sito

Pubblicità

Ultimi Articoli

L’alga spirulina può essere usata anche per i bambini?

Prima di decidere se è il caso di dare l’alga spirulina ai bambini, è necessario consultare l proprio pediatra. Detto questo, vediamo quali sono...

Portare i bambini al mare: tutto ciò che devi sapere

In tempi d’estate, soprattutto se abiti in certi luoghi, devi portare il tuo bambino al mare. Ma una giornata in spiaggia può rappresentare anche...

Viaggiare con un neonato: cosa portare con voi

Viaggiare già presuppone di per sé una grande organizzazione. Poi, però, se devi farlo con i bambini diventa tutto ancora un po’ più complicato....

Pubblicità