);
Home Consigli Corona Virus, il neuropsichiatra infantile Salvatore Iannuzzi: Il bombardamento di notizie...

Corona Virus, il neuropsichiatra infantile Salvatore Iannuzzi: Il bombardamento di notizie aumenta paura e terrore nei piccoli

Consigli Corona Virus, il neuropsichiatra infantile Salvatore Iannuzzi: Il bombardamento di notizie...

Le continue notizie in tv, sui giornali e sui social riguardanti l’emergenza Corona virus stanno alimentando paura e terrore soprattutto nei bambini.

Passata l’epidemia cureremo i traumi psichici da Corona virus.

L’allarme arriva dal neuropsichiatra salernitano Salvatore Iannuzzi, direttore del Centro aziendale di neuroscienze dell’età evolutiva dell’Asl Salerno.

I bambini avvertono la perdita di un mondo sicuro e cominciano a spaventarsi, iniziano a preoccuparsi ed avvertire il senso di morte imminente per se e la propria famiglia.

Si addormentano con l’incubo di morire e si svegliano senza voglia di giocare.

I bambini rispondono alla paura prima con pianto, tachicardie apparentemente inspiegate, cefalea, disturbi alimentari, irritabilità, irrequietezza immotivata, urla e poi mostrano confusione e condotte di ritiro sociale.

Iannuzzi spiega come comportarsi con i propri figli, e come rispondere alle loro domande sul corona virus e aggiunge:

Alle domande dei bambini bisogna rispondere con sincerità ma smorzando i toni terrifici, trasferire messaggi tranquillizzanti e rassegnanti in termini di futuro.

E bisogna soprattutto ridurre la trasmissione di messaggi catastrofici e ansiogeni a vantaggio di attività di giochi.

Occorre restituire all’immaginario dei più piccoli un mondo a colori fatto di cose belle e positive.

Importante per i bambini anche il ritorno a scuola. La chiusura e disinfezione delle scuole sono provvedimenti igienico sanitari  importanti.

Alla ripresa delle lezioni i docenti hanno l’obbligo di spiegare cosa è successo, diffondere qualche buona prassi igienica e tranquillizzare i bambini.

Iannuzzi spiega infine come intervenire nel caso in cui i bambini mostrassero segni di insofferenza.

Se i sintomi rilevanti non cessano nel giro di qualche giorno è opportuno rivolgersi ad un ambulatorio di neuropsichiatria infantile, dove il problema può essere decodificato e sostenuto, evitando disturbi post traumatici da stress.

Un intervento precoce e consente di evitare interferenze nefaste sullo sviluppo cognitivo, emotivo e sociale.

Redazione Piccolobimbo.ithttps://www.piccolobimbo.it
Piccolobimbo.it è un quotidiano online tutto dedicato alla mamma e al suo bambino.

Ultimi articoli

Cosa succede se si mostra un bambino in video

L’argomento che riguarda la pubblicazione di foto di minorenni è stato da sempre molto delicato. È molto importante che, prima che questa avvenga, ci...

I primi passi del bambino

Chi ha in casa un bambino, sa quanto sia bello ed emozionante assistere ai suoi primi passi. Non tutti i bambini hanno gli stessi...

5 buone ragioni per lasciare il bambino solo con il papà

Sappiamo tutti quanto sia importante il ruolo di una madre nella vita di un figlio. Tra i due si instaura un legame molto forte...

Perché le macchinine sono tanto importanti per i bambini

Ogni mamma di un maschietto ha la casa piena di macchinine sparse per tutta la casa. Macchinine sul divano, macchinine sul davanzale della finestra,...

Allattamento: Incontro virtuale via zoom per le mamme della Liguria

ncontrarsi fra donne e mamme è la cosa più utile che ci sia per sentirsi parte di una comunità e risolvere eventuali problemi di...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: